Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su “maggiori informazioni” per informarti e per impostare il tuo brower secondo i tuoi desideri. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Blog Bliblioteca

punto di incontro per la Valdichiana senese

Mario Bigliazzi

Inviato da il in Fotografia
  • Dimensione carattere: Maggiore Minore
  • Visite: 1068
  • 2 Commenti
  • Stampa

Mario.jpgFra qualche mese, vent’anni fa, moriva, a causa di un banale incidente domestico, Mario Bigliazzi: un pilastro sinalunghese e del territorio circostante.
Sono consapevole del fatto che non è questo il modo per ricordare un anniversario; così come sicuro che molti giovani (e forse anche qualche diversamente giovane), non ha la minima idea di chi stiamo parlando, per cui due parole di ricordo faranno bene a tutti. Il fatto è, però, che a Mario non piaceva mettersi in mostra ed era molto imbarazzato ogni qualvolta era costretto ad apparire. Per cui so per certo che non mi avrebbe perdonato questo “tiro mancino” se lo avessi fatto nel giorno della ricorrenza. Così, considerando che siamo in piena estate e forse Mario è distratto dal caldo, c’è la possibilità che non se ne accorga.

 


Volendo potremmo parlare molto di Mario Bigliazzi, ma questo andrebbe contro la sua filosofia di vita che prevedeva un impegno costante per il bene della Comunità, nel cui successo trovava ampio appagamento. Per cui mi limiterò a dire che era sempre presente ogni volta che era necessario, senza mai chiedere applausi o nastrini di benemerenza.
Per dare un’idea del suo lavorare nell’ombra, basta pensare al settore che lo vide maggiormente impegnato, quello della fotografia. Sono convinto che pochissimi saprebbero dire se Mario fosse stato Presidente, Segretario, Consigliere o semplice Socio del Gruppo Fotografico Sinalunghese. Sicuramente chi sa del Gruppo Fotografico Sinalunghese, sa anche che lui ne faceva parte, e questo è più di quanto lui avrebbe voluto che si sapesse, perché ciò che voleva, appunto, era solo che tutto funzionasse: e per molto tempo tutto ha funzionato.
Termino questa breve nota invitando a riflettere su un modo di vivere che mette al primo posto la collaborazione e all’ultimo individualismo, perché è solo con l’impegno comune che si riesce a dare concretezza alla memoria della Comunità. Molto di ciò che Sinalunga ha prodotto negli ultimi anni lo si deve “anche” al suo impegno: questo blog, con tutto ciò che gli sta intorno, ne sono un esempio.
Aggiungo due sue fotografie, tra le tante prese al volo “in piazza” a Sinalunga.

Bigliazzi-1.jpg

 


Bigliazzi-2.jpg


 

 

Vota:

Commenti

  • Ruscus
    Ruscus Martedì, 18 Agosto 2015

    Quando una Comunità si ricorda dei suoi uomini illustri è un buon segno, se poi ne prendesse esempio meglio sarebbe.
    Quando si tramanda la memoria di quanti con passione e capacità l’hanno fatta crescere
    e ad un nome si può affiancare un volto, ancor più facile diventa ricordare ed ancor
    più bello è poter dire grazie. Anche a questo serve la fotografia.

  • silvana
    silvana Mercoledì, 19 Agosto 2015

    grazie per averci ricordato Mario da cui abbiamo avuto esempio di cosa significa BENE COMUNE

Lascia il tuo commento

Ospite Venerdì, 19 Gennaio 2018
free joomla templatesjoomla template
BIBLIOATO ALTA VALDICHIANA SENESE - SCRIVI ALLA REDAZIONE
2018  blog