Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su “maggiori informazioni” per informarti e per impostare il tuo brower secondo i tuoi desideri. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Blog Bliblioteca

punto di incontro per la Valdichiana senese

LETTERA APERTA PER CHI VUOLE SENTIRE

Inviato da il in Generale
  • Dimensione carattere: Maggiore Minore
  • Visite: 960
  • 5 Commenti
  • Stampa

pretorio.jpg
Abbiamo ricevuto una lettera e la pubblichiamo senza alcun fine polemico:

«Impressioni di settembre»


«No, non voglio cantare la celebre canzone della PFM, pietra miliare della nostra gioventù ma, come preannunciato questa mattina, è mio desiderio metterti a conoscenza di alcune osservazioni riguardanti il nostro paese, a mio avviso da tenere in considerazione.
Durante questa estate ormai finita, ho notato un aumento di turisti stranieri in visita nel paese, superiore agli anni passati. In più di una occasione ho dato spiegazioni rispondendo alle loro domande, sulle origini di Sinalunga, la sua storia, la cerchia delle mura, il territorio circostante e tante, tante altre informazioni. Dagli Inglesi agli Olandesi, dai tedeschi a due ragazze della Serbia e via dicendo... compreso anche alcuni italiani sorpresi ed interessati nell'apprendere dell'arresto di Garibaldi a Sinalunga e di Ghino di Tacco.
Il bello è che generalmente sono sempre loro che quando incontrano qualcuno nel centro storico si fanno avanti, cercando di fare qualche domanda in una lingua che è un misto di inglese ed Italiano ma, quando a volte ho provato a rispondere “Hi, I speak english, can I help you ?”… ecco, a quel punto scopri l'interesse del sapere di chi è venuto a visitare il nostro paese, una domanda dietro l'altra… felici di apprendere la storia di ciò che stanno osservando.
Mi hanno chiesto dove potevano trovare documentazione scritta in proposito, li ho indirizzati al centro informazioni da poco aperto. Purtroppo non sono molto informato sul materiale cartaceo che è disponibile al punto turistico, secondo la mia modesta opinione sarebbe bello se alcune pubblicazioni esistenti sul "Biblioato" fossero tradotte in inglese.
Abbiamo una grande risorsa e sicuramente tante opportunità dal punto di vista turistico, non lasciamo che altri facciano commenti del tipo: "non c'e' nemmeno una guida turistica di Sinalunga fatta bene, ma le vie del centro storico in compenso sono sempre piene di escrementi di piccione...."
Concludendo carissimo, non so se sono riuscito ad esprimermi pienamente al riguardo, spero solo che queste mie esperienze vissute, sicuramente precedute da tante altre, siano prese in esame da parte delle autorità.
Cari saluti,
Alessandro.»

 

sinalunga.jpg

Vota:

Commenti

  • Ospite
    Alessandro Mercoledì, 30 Settembre 2015

    «Così come al mio omonimo Alessandro anche a me qui alla pieve è successa la stessa cosa, cioè assistere ed aiutare turisti prima dell'apertura dell'Ufficio Turistico o quando questo era chiuso.
    Turisti polacchi, inglesi, francesi, tedeschi ed anche cinesi, sì i cinesi a Sinalunga!
    Attualmente all'ufficio turistico, almeno per quel che riguarda info generali a voce ed in lingua, sono attrezzati.
    Son d'accordo sulla penuria di guide turistiche anche se qualcosa mi par che abbiano magari non troppo specifico di Sinalunga.
    Questo che poni, Ariano, e non solo questa in termini di turismo a Sinalunga è una faccenda antica, sono anni che nel mio piccolo pungolo Amministrazione e Pro Loco ed anzi, potrei dire che il qualcosa, che c'è attualmente è anche merito mio!
    Alessandro Montesi
    da “fb” gruppo “Sei di Sinalunga se…”

  • Ospite
    ANNA Mercoledì, 30 Settembre 2015

    La mi nonna diceva che non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire.
    Ogni tanto mi chiedo se aveva ragione. Penso di no

    :p

  • Ospite
    Alessandro Giovedì, 01 Ottobre 2015

    Noto con molto piacere che la mia lettera ha avuto un seguito molto interessante, solo adesso posso partecipare alle discussioni in quanto sono stato assente fino ad oggi per motivi di lavoro. Il fatto che anche Alessandro (Montesi) ha intrattenuto e dato assistenza a stranieri di svariate nazionalità, evidenzia che non sono solo io che noto una certa affluenza di turisti e che non siamo più solo uno sperduto paesino sulla cartina geografica della toscana... basterebbe solo osservare quanti ospiti frequentano le strutture ricettive presenti nel nostro comune.
    Ah, ho dimenticato di descrivere nella mia lettera, una domanda che mi fece una coppia di inglesi l'anno scorso :... " Sorry, where is the Antiquarium" ...?.... Risposta: ..."I don't know... is an antique shop?... No,... Antiquarium...... history...... Forse cercavano un museo??..... e a questo punto credo che la cosa necessiti di ulteriore approfondimento.

  • Ospite
    Teresa Giovedì, 01 Ottobre 2015

    Ma di quali guide tradotte stiamo parlando?
    Ma nessuno si è accorto che il paese è a rischio morte?

  • Ospite
    Antonio Giovedì, 01 Ottobre 2015

    ..... giusto Teresa e quindi è bene che si faccia qualcosa per il bene di tutti. Le visite dei cunicoli guidate dal gruppo archeologico e quelle al palazzo pretorio guidate in prima persona dall'assessore Emma Liciano potrebbe essere un segnale, ma bisognerebbe tutti fare qualcosa

Lascia il tuo commento

Ospite Sabato, 20 Gennaio 2018
free joomla templatesjoomla template
BIBLIOATO ALTA VALDICHIANA SENESE - SCRIVI ALLA REDAZIONE
2018  blog