Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su “maggiori informazioni” per informarti e per impostare il tuo brower secondo i tuoi desideri. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Blog Bliblioteca

punto di incontro per la Valdichiana senese

Larth. Le Stanze Etrusche di Sinalunga.

Inviato da il in Generale
  • Dimensione carattere: Maggiore Minore
  • Visite: 302
  • 0 Commenti
  • Stampa

Reperti dalla necropoli etrusca di San Giustino.
Venerdì 28 luglio 2017 ore 17.00
Teatro Comunale "Ciro Pinsuti", Sala Agnolucci, Via San Martino
Presentazione con gli interventi di:


Riccardo Agnoletti Sindaco del Comune di Sinalunga
Anna Di Bene Soprintendente Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Siena Grosseto ed Arezzo
Emma Licciano Assessore alla Cultura del Comune di Sinalunga Monica Salvini Progettista del percorso espositivo, Soprintendenza Archeologia, Belle arti e Paesaggio per la città metropolitana di Firenze e le province di Pistoia e Prato.
Taglio del nastro del percorso espositivo in Via Spadaforte, 31
Visita guidata da Ada Salvi, Curatrice del percorso espositivo, Soprintendenza Archeologia, Belle arti e Paesaggio per le province di Siena, Grosseto e Arezzo.

Aperitivo e brindisi augurale nell’atrio del Palazzo Pretorio aperto per l’occasione.

Esposizione:
Sinalunga, il cui territorio appare sporadicamente frequentato sin dalla preistoria, assunse un'importanza strategica sul finire del VII secolo a.C., quando divenne un avamposto della potente città etrusca di Chiusi.
I reperti in mostra provengono dalla necropoli di San Giustino, utilizzata dalla fine del VII al II secolo a.C. Tra i numerosi coperchi di urna cineraria, quello raffigurante il defunto a banchetto con la consorte costituisce un raffinato esempio di una produzione in arenaria che sembra localizzata proprio in questo settore della Valdichiana. L'urna con iscrizione Larth Frentinate (figlio) di una Steprni, rinvenuta attorno al 1860, costituisce attualmente l'unica testimonianza epigrafica integra conservatasi nella necropoli, ed è proprio al nome del proprietario, uno dei più comuni in Etruria, che allude il titolo dell'esposizione.

Apertura e visite:

sabato dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 19
domenica dalle 10 alle 12.

larth-sinalunga.jpg

 

larth-sinalunga-001.jpg

larth-sinalunga-002.jpg

larth-sinalunga-003.jpg

 


 

 

 

Vota:

Gruppo di volontari/e con riferimento alla Biblioteca Comunale di Sinalunga

Commenti

  • Nessun commento ancora fatto. Sii il primo a inserire un commento

Lascia il tuo commento

Ospite Martedì, 19 Settembre 2017
free joomla templatesjoomla template
BIBLIOATO ALTA VALDICHIANA SENESE - SCRIVI ALLA REDAZIONE
2017  blog