Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su “maggiori informazioni” per informarti e per impostare il tuo brower secondo i tuoi desideri. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Blog Bliblioteca

punto di incontro per la Valdichiana senese

Bonifica: Quaderni Sinalunghesi

Inviato da il in Generale
  • Dimensione carattere: Maggiore Minore
  • Visite: 954
  • 7 Commenti
  • Stampa

La Valdichiana senese tra bonifica, paesaggio e vita di tutti i giorni.
Nella sezione Multimedia del sito gli e-book scaricabili gratuitamente, presentati sabato 24 in Biblioteca

quaderni.jpg


VAI ALLA SEZIONE MULTIMEDIA

Vota:

Gruppo di volontari/e con riferimento alla Biblioteca Comunale di Sinalunga

Commenti

  • Ospite
    Mario Martedì, 27 Febbraio 2018

    La presentazione di sabato è stata altamente professionale e bella come non se ne vedono nelle presentazioni che avvengono nelle grandi città.
    Il libro è impeccabile e di grandissimo interesse.
    Gli e-book sono semplicemente spettacolari.
    La dimostrazione che non è la grandezza a fare le opere veramente grandi e che forse c'è ancora speranza per il mondo che sembra precipitare sempre più verso il nulla. perché c'è ancora qualcuno che sta lottando per tutti e come sta lottando.

  • Ospite
    maura.benedetti Martedì, 27 Febbraio 2018

    sono sinalunghese da parte dei genitori e ho casa nel centro storico. Per caso mi trovavo a Sinalunga;e' stato un piacere rivivere i racconti delle nonne e delle zie (stavano al Rotone nella real fattoria di Bettolle ) .Un grazie di cuore a tutti voi....continuate cosi :):)

  • Pasquino
    Pasquino Martedì, 27 Febbraio 2018

    Penso che qualcuno si sarà accorto della mia mancanza in questo blog o per meglio dire spero che qualcuno si sia accorto della mia assenza perchè questo lascerebbe un po' di speranza per l'apatica gente sinalunghese. Vorrei dire di peggio ma tanto la gente non raccoglierebbe la provocazione.
    Avevo deciso di abbandonare, non per vigliaccheria come fanno i vigliacchi quando abbandonano, ma per aver riconosciuto l'impossibilità della lotta a fronte della quale anche gli eroi sono costretti a fermarsi. Arriva un momento in cui appare chiaro che tutto è inutile. Lottare per chi? Lottare per cosa? Lottare per quale scopo?
    Quando non ci sono più risposte positive, quando non c'è più una risposta positiva, è l'ora di smettere. Ecco perchè anche se non stanco di lottare avevo deciso di ritirarmi dalla lotta.
    Sono certo che molti avranno tirato un gran sospiro liberatorio "meno male, ha finito di rompere i coglioni" sono stato tentati di scrivere "c." come si usa oggi, ho preferito scrivere "coglioni" per esteso perchè io credo che è quando si scrive "c." che si dice la parolaccia non quando si dice apertamente e candidamente per esteso, senza nascondere niente.
    Qualcuno a punto punto dirà che io "mi nascondo" dietro uno pseudonimo. Non è vero, questo qualcuno, ammesso che ci sia non ha capito che Pasquino non è uno pseudonimo ma un angioletto (o diavoletto) che vuole pungere l'apatia dei concittadini prendendo a prestito il famoso personaggio storico romano dell'800 che punzecchiava il Papa Re.
    La decisione che avevo preso di tagliare anche quest'ultimo ponte che lega la mia Patria alla cultura era giusta e paradossalmenbte ora mi sento un vigliacco per non aver resistito in questa giusta e unica possibile risoluzione ma dopo aver visto l'insistenza ancora e ancora di un po' di coglioni non ce l'ho fatta a lasciarli da soli e allora eccomi di nuovo sulle barricate a offrire il mio petto al piombo delle stronzate.
    Spiego il concetto.
    Recentemente ho visto la valanga di interventi, di "like", cuoricini e faccine soddisfatte per una fotografia antica della chiesa della Pieve tra le acque della palude bonificata al tempo del fascismo, pubblicata su facebook.
    Poi sabato c'è stata una presentazione perfetta per libri perfetti rigurdanti la nostra storia e non si sono visti "like", cuoricini, faccine soddisfatte e commenti
    Ecco perchè oggi sono tornato sulla barricata come un coglione accanto ad altri coglioni che non l'hanno mai abbandonata
    Vinceremo???
    Ma nemmeno se perdono quell'altri.

    "Perché indugiamo tanto, Padre Santo? volemo sega' er collo alla piccola cultura sinalunghese? Er boja aspetta e ce diventa vecchio dateje sotto , e buona notte al secchio!!!!"

    ........ e questo è il Pasquino vero, o quasi!!

  • Ospite
    TERESA Martedì, 27 Febbraio 2018

    la fotografia con l'acqua davanti alla Pieve l'ho vista anch'io su face book
    na mi nonna diceva che i coglioni l'ammazzava il freddo
    con il clima di questi giorni c'è speranza

  • Ospite
    Lucia Mercoledì, 28 Febbraio 2018

    Fossi in te non ci spererei troppo

  • Ospite
    Lucia Mercoledì, 28 Febbraio 2018

    Chiedo scusa, volevo chiedere una cosa poi mi sono lasciata distrarre dal commento simpatico di Teresa.
    Alla presentazione è stato fatto vedere un e-book per la giornata mondiale del paesaggio, ma non lo trovo tra gli altri e-book, forse ho capito male?
    Grazie e scusate ......... e stavo per dimenticarmi COMPLIMENTI

  • Redazione
    Redazione Mercoledì, 28 Febbraio 2018

    Non hai capito male. La colpa è sicuramente la nostra, il progetto è formato da molte iniziative, così, per cercare di essere brevi, non siamo stati probabilmente chiari.
    Il libro a cui ti riferisci, sarà pubblicato il 14 marzo prossimo, in occasione, appunto, della "Giornata europea del paesaggio".
    Il suo titolo, ancora non definitivo, dovrebbe essere "Dalla Chiana Senese a Quella Romana" – Se qualcuno volesse concorrere a suggerirci un titolo migliore, ci farebbe piacere.

Lascia il tuo commento

Ospite Mercoledì, 19 Dicembre 2018
free joomla templatesjoomla template
BIBLIOATO ALTA VALDICHIANA SENESE - SCRIVI ALLA REDAZIONE
2018  blog