Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su “maggiori informazioni” per informarti e per impostare il tuo brower secondo i tuoi desideri. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

biblio ato

NORME DI PARTECIPAZIONE

Il blog dell’Ato “Alta Valdichiana senese” è uno spazio aperto ed a disposizione dei nostri cittadini e di tutti coloro che hanno a cuore la cultura ed il “fare” per la cultura  nelle sue diverse declinazioni. 
La partecipazione con propri articoli, recensioni di libri, segnalazioni e recensioni di spettacoli, di concerti, mostre… è quindi aperta se pure, essendo questo uno “spazio” di un servizio pubblico, è indispensabile condividere preliminarmente le norme che di seguito si riportano:

a) Testi ed immagini dovranno rispettare le norme in materia di comunicazione elettronica (direttiva 2002/21/CE), come pure quanto previsto dal Codice civile (C.C. 1175-1176) come tutela del “buon costume” e dell’ordine pubblico;

b) Chi pubblica un commento, un testo, o altro, è personalmente e legalmente responsabile di quanto inviato e, nel momento in cui gli scritti vengono inseriti nel blog, non potranno più essere considerati “privati”;

c) Tutti i testi e/o le immagini saranno messi on-line dopo un preventivo esame da parte della redazione, esame che sarà attivato solo se il login presenterà un profilo completo di un utente “reale” e riconoscibile. Non saranno approvati commenti, testi, immagini di utenti anonimi o con uso di pseudonimi;

d) Non sono ammesse volgarità, insulti, calunnie e quant’altro abbia contenuto diffamatorio;

e) Non sono accettati messaggi pubblicitari commerciali di nessun genere;

f) Richieste di Link dovranno essere proposte tramite contatto mail con la redazione;

g) Nella prima fase di sperimentazione del blog non sarà possibile la pubblicazione diretta da parte degli utenti, sarà questa un’opzione da verificare una volta messa a punto e monitorata la procedura. Scritti e materiali di cui si chiede la messa in rete dovranno quindi essere firmati con i propri dati (nome e cognome) ed inviati alla redazione che provvederà di conseguenza;

h) L’iscrizione come “user” sarà comunque utile, sia per accedere alla pagina di Editing, non appena superata la fase iniziale di sperimentazione del blog, sia per poter ricevere informazioni e comunicazioni.

 

COME PARTECIPARE

 



Si può partecipare in due modi: in modo passivo o in modo attivo

iscrizione al blog- Partecipazione passiva. Che significa partecipare da lettore.  Nella parte alta della prima pagina del BLOG potete vedere una busta da lettere con a fianco la scritta "iscriviti al blog" (vd. es. a lato). Se ci cliccate vi verrà richiesto il nome e la vostra e-mail. Che cosa vuol dire? Vuol dire che se ci date il vostro nome e l'indirizzo e-mail, il programma vi spedirà automaticamente una mail per ogni nuovo scritto, appartenente  a qualsiasi categoria, pubblicato.

iscrizione al postSotto il titolo di ogni articolo (chiamato tecnicamente "post") la figura di una busta da lettere aperta con a fianco la scritta "Iscriviti a questo post"  vi permettere di iscrivervi e ricevere commenti solo ed unicamente relative a quell'articolo, (o post).

Se andate alle "categorie" troverete la scritta "abbonati a questa categoria", se lo fate riceverete comunicazioni mail per ogni nuovo articolo appartenente a quella categoria.

Naturalmente ci sono altri sistemi per seguire, ma voi ignorateli bellamente 

*****

- Partecipazione attiva Per la quale ci daremo del tu e che vuol dire partecipare in prima persona all'impresa. E quindi, per esempio, se vuoi dire la tua su un articolo pubblicato, vai in fondo all'articolo stesso, troverai una finestra di scrittura: scrivi ciò che vuoi. Sulla barra ci sono gli strumenti per fare il grassetto il corsivo ecc. (per ora ignora il quadratino per l'inserimento delle foto, limitati ad inserire le faccine, se proprio vuoi strafare). Attenzione, se invece vuoi commentare un commento di un articolo, prima di tutto vai alla fine del commento stesso e clicca sulla parola "Rispondi", poi passa alla finestra (così il tuo commento andrà subito sotto il commento che vuoi commentare è tutto sarà molto più chiaro di questa spiegazione).

commentiE allora, si diceva: scrivi il tuo commento, poi passa a riempire (o "ripienare" come dicono nella bassa Sassonia) i riquadri con fondo nero. Vediamo che cosa ti richiede il programma:

- Nome utente: qui dovrai scrivere il tuo nome e cognome (che non sarà visto da nessuno, serve solo a stabilire che sei una persona seria).

- Nome: nome (e/o cognome) vero (questa sarà la firma e sarà visibile a tutti).

- E-mail: scrivi il tuo indirizzo mail (serve al programma per inviarti la conferma della pubblicazione e tutti gli altri commenti che seguiranno il tuo).

- Sito web: se hai un sito tuo puoi scrivere qui l'indirizzo, potrà servire in futuro per scambio di link o altro. In ogni caso sappi che sarà invisibile a tutti.

- Immagine Captcha: … non dire che è una scocciatura, lo sappiamo, ma se non scrivi nel riquadro sottostante il computer si incaponirà, e quando un computer si incaponisce non c'è quel peggio. Non accetterà il tuo commento.
Quindi scrivi ciò che leggi e clicca su "invia commento". Se non capisci una o più lettere, clicca sul primo simbolo blu, quello con due frecce che stanno ad indicare ripetizione, il programma genererà una nuova serie di caratteri. Clicca di nuovo fino a quando non troverai la serie che ti sembra più chiara. In ogni caso se commetti un errore non succede niente, il programma ti proporrà altre parole, fino a quando non scriverai la sequenza giusta. Quando questo avverrà, sopra la finestra apparirà la conferma del caricamento.
Attenzione: se cliccherai sul simbolo del suono, una gentile signorina ti parlerà in un inglese stentato che non si capisce e che non aiuta, anche se lei lo fa in buona fede, non esitatela "zittitela" (per far ciò cliccate un'atra volta. Il pulsante blu con il punto interrogativo serve... a che servirà un ? assolutamente a niente.
Se marcate uno o tutti e due i quadratini accanto alle due frasi, succede quello che vedete scritto a fianco... Se non l marcate il commento parte lo stesso.


micio ato valdichiana senese

Stiamo ricevendo "per vie traverse" (termine tecnico in uso nei college del New England per significare un procedimento non proprio ortodosso) una serie di richieste di aiuto e chiarimenti (più chiarimenti per la verità). 
Cioè, si vuole dire che sarebbe più logico usare il blog con gli indirizzi mail ad esso collegato piuttosto che intraprendere vie più tortuose, ma ci rendiamo anche conto che una cosa nuova ed un tantino complicata può creare qualche problema.

Lo abbiamo già detto: "Niente panico - il Blog non morde" date uno sguardo al micio: vi pare che possa mordere?

E allora, come fare ad avvicinarsi?

Regola n. 1 Per una serie di motivi che non vi spiegheremo, non fate caso a tutti quei pulsanti, loghettini, richiami ecc. che trovate sparsi in tutte le pagine, potrete vivere (e bene) anche senza conoscerli.

Regola 2 Procedete a piccoli passi.

Imparate queste regole a memoria andate a vedere le "norme di partecipazione", perché le abbiamo aggiornate, arricchite di consigli, potate di orpelli inutili, ecc. Continueremo a farlo di volta in volta, appena ci sarà possibile e ogni qualvolta saremo sollecitati dalle domande, fino a quando diventerete dei veri e propri Blogger (non è una parolaccia è una qualifica...)


 

Piccoli trucchi per vivere il blog con più tranquillità.

1) Se ti angosciano le parole distorte dell'immagine "Captcha", e sei un utente registrato, esegui il login: immetti "nome utente" e "password" e vedrai apparire "Ciao… e il tuo nome" (è un programma molto affettuoso). A questo punto potrai fare tutti i commenti che vorrai, il programma non ti chiederà di interpretare nessuna Immagine Captcha fino a quando non perderà il contatto con te.

2) Dal momento che commenti e articoli si scrivono online, potrebbe verificarsi che dopo aver scritto per lunghissimi minuti, perché i concetti che vogliamo esprimere sono molto complessi, cade la linea (siccome non è previsto un salvataggio intermedio) si perde tutto quanto si è scritto con tanta fatica. Il trucco qual è? Semplice. Si scrive su un programma di scrittura qualsiasi, poi si copia tutto e si incolla nel blog.

 

 

free joomla templatesjoomla template
BIBLIOATO ALTA VALDICHIANA SENESE - SCRIVI ALLA REDAZIONE
2017  blog